GIOVEDI DELLA II SETTIMANA DI PASQUA
VESPRI

V    Il Signore sia con voi.
R    E con il tuo spirito.

Se non presiede un sacerdote o un diacono:

V    Signore, ascolta la nostra preghiera.
R    E il nostro grido giunga fino a te.

RITO DELLA LUCE

Cfr. Bar 4, 2. 3a

      Ritorna, o popolo del Signore,
      accogli nella gioia la sua legge.
           Cammina sulla strada della vita
           alla pura sua luce.

V   Non cedere ai nemici
      il tesoro della tua gloria.
           Cammina sulla strada della vita
           alla pura sua luce.

      Ritorna, o popolo del Signore,
      accogli nella gioia la sua legge.
           Cammina sulla strada della vita
           alla pura sua luce.

INNO

Tu che di luce smagliante
hai rivestito il giorno,
odi, glorioso Signore, la supplica
nell'ora che il sole declina.

Palpita già la stella della sera
sul cielo impallidito;
tra poco ormai le tenebre
avvolgeranno il mondo.

Questi tuoi servi stanchi
guardano a te nell'angoscia notturna:
tu rendici sereni e per tua grazia
l'oscurità non ci opprima.

La mente non si offuschi,
da fatui bagliori adescata;
la vera luce che dona letizia
non si nasconda all'anima.

Ascolta, Padre, la lode adorante
che a te si eleva nel nome di Cristo,
nell'unità dello Spirito santo
per la distesa dei secoli.   Amen.

SALMODIA

Salmo 71

Il potere regale del Messia

Quanti padroni finiscono con l’avere quelli che rifuggono dall’unico vero Signore! (S. Ambrogio).

I (1-11)

Ant. 1   Ai miseri del suo popolo renderà giustizia, *
             il Signore salverà i figli dei poveri. Alleluia.

Dio, da’ al re il tuo giudizio, *
     al figlio del re la tua giustizia;
regga con giustizia il tuo popolo *
     e i tuoi poveri con rettitudine.

Le montagne portino pace al popolo *
     e le colline giustizia.

Ai miseri del suo popolo renderà giustizia, †
     salverà i figli dei poveri *
     e abbatterà l’oppressore.

Il suo regno durerà quanto il sole, *
     quanto la luna, per tutti i secoli.
Scenderà come pioggia sull’erba, *
     come acqua che irrora la terra.

Nei suoi giorni fiorirà la giustizia †
     e abbonderà la pace, *
     finché non si spenga la luna.

E dominerà da mare a mare, *
     dal fiume sino ai confini della terra.
A lui si piegheranno gli abitanti del deserto, *
     lambiranno la polvere i suoi nemici.

I re di Tarsis e delle isole porteranno offerte, *
     i re degli Arabi e di Saba offriranno tributi.
A lui tutti i re si prostreranno, *
     lo serviranno tutte le nazioni.

Gloria.

Ant. 1   Ai miseri del suo popolo renderà giustizia, *
             il Signore salverà i figli dei poveri. Alleluia.

Regno di pace e di benedizione

«Andate in tutto il mondo a predicare il vangelo» (Mc 16, 15).

II (12-19)

Ant. 2   In Cristo saranno benedette *
             tutte le stirpi della terra. Alleluia.

Egli libererà il povero che invoca *
     e il misero che non trova aiuto,
avrà pietà del debole e del povero *
     e salverà la vita dei suoi miseri.

Li riscatterà dalla violenza e dal sopruso, *
     sarà prezioso ai suoi occhi il loro sangue.

Vivrà e gli sarà dato oro di Arabia; †
     si pregherà per lui ogni giorno, *
     sarà benedetto per sempre.

Abbonderà il frumento nel paese, *
     ondeggerà sulle cime dei monti;
il suo frutto fiorirà come il Libano, *
     la sua messe come l’erba della terra.

Il suo nome duri in eterno, *
     davanti al sole persista il suo nome.
In lui saranno benedette tutte le stirpi della terra *
     e tutti i popoli lo diranno beato.

Benedetto il Signore, Dio di Israele, *
     egli solo compie prodigi.

E benedetto il suo nome glorioso per sempre, †
     della sua gloria sia piena tutta la terra. *
     Amen, amen.

Gloria.

Ant. 2   In Cristo saranno benedette *
             tutte le stirpi della terra. Alleluia.

PRIMA ORAZIONE

O Dio eterno e santo,
proteggi questa famiglia con la tua paterna presenza
e a quanti hai chiamato alla grazia della fede
dona di arrivare alla gloria di Cristo risorto,
che vive e regna con te, nell'unità dello Spirito santo,
per tutti i secoli dei secoli.

CANTICO DELLA BEATA VERGINE

Lc 1, 46-55

Esultanza dell'anima nel Signore

Sia in ciascuno l'anima di Maria a magnificare il Signore, sia in ciascuno lo spirito di Maria a esultare in Dio (S. Ambrogio).

Ant.   «Vi lascio la pace,
          vi do la mia pace». Alleluia.

L'anima mia magnifica il Signore *
     e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore,

perché ha guardato l'umiltà  della sua serva. *
     D'ora in poi tutte le generazioni
          mi chiameranno beata. 

Grandi cose ha fatto in me l'Onnipotente *
     e Santo è il suo nome:

di generazione in generazione la sua misericordia *
     si stende su quelli che lo temono. 

Ha spiegato la potenza del suo braccio, *
     ha disperso i superbi nei pensieri del loro cuore;

ha rovesciato i potenti dai troni, *
     ha innalzato gli umili; 

ha ricolmato di beni gli affamati, *
     ha rimandato i ricchi a mani vuote.

Ha soccorso Israele, suo servo, *
     ricordandosi della sua misericordia, 

come aveva promesso ai nostri padri, *
     ad Abramo e alla sua discendenza, per sempre. 

Gloria. 

L'anima mia magnifica il Signore.

Ant.   «Vi lascio la pace,
          vi do la mia pace». Alleluia.

Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison.

SECONDA ORAZIONE

O Padre, che ci hai donato la salvezza
e lo Spirito che ci rende tuoi figli,
guarda con benevolenza
a quanti hai rigenerato nel tuo amore
perché a tutti i credenti
sia data la vera libertà e l'eredità eterna.
Per Cristo nostro Signore.

COMMEMORAZIONE DEL BATTESIMO

Poiché già siamo stati conditi dal sale apostolico, dobbiamo rimanere in questo tanto prezioso insaporamento della grazia spirituale, così da meritare di venire anche noi chiamati sale della terra da Cristo Signore (S. Cromazio).

R   Acqua dal cielo benefica e pura
      il desolato cammino ristora.
           Al popolo di Dio
           si è rivelata la luce. Alleluia.

V   Gli aridi cuori a questo fonte attingono
      il dolce refrigerio dello Spirito.
           Al popolo di Dio
           si è rivelata la luce. Alleluia.

ORAZIONE

Dio, che a consolare la Chiesa pellegrina
largisci il dono santo dello Spirito,
rinvigorisci negli animi nostri
la virtù della speranza
infusa in noi dal battesimo.
Per Cristo nostro Signore.

INTERCESSIONI

Uniti in fraterna esultanza,
invochiamo il Cristo risorto
costituito dal Padre
principio e fondamento della nostra speranza:

       O Re della gloria, ascoltaci.

Signore Gesù,
che con il tuo amore e con la tua risurrezione
sei entrato una volta per sempre
nel santuario del cielo,
     - guidaci con te alla gloria del Padre.

Hai sostenuto la fede degli apostoli
e hai accreditato la loro missione
con la testimonianza del tuo Spirito;
     - fa' che i vescovi e i presbiteri
       siano efficaci messaggeri della tua parola.

Sei per tutti sorgente di riconciliazione e di pace;
     - fa' che i cristiani si uniscano
       in comunione di fede e di carità.

Per la fede nella tua risurrezione
hai risanato lo zoppo alla porta del tempio;
     - volgi il tuo sguardo sui nostri malati
       e manifesta in loro la tua gloria.

Sei la primizia dei risorti da morte;
     - ammetti nella tua luce immortale
       coloro che hanno sperato in te.

Ci rallegriamo di poter pregare Dio così,
con tutta la Chiesa:

Padre nostro.

CONCLUSIONE

Per la conclusione dei Vespri si danno due casi:
A) Se la celebrazione è presieduta da un sacerdote o da un diacono, la conclusione si fa col saluto e con la benedizione in questo modo:

V   Il Signore sia con voi.
R   E con il tuo spirito.
      Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison. 

V   Vi benedica Dio onnipotente, Padre e Figlio e Spirito santo.
R   Amen. 

Si possono anche usare le forme di benedizione più solenni come è detto nel Messale.
Se si congeda l’assemblea, si aggiunge l’invito: 

V   Andiamo in pace.
R   Nel nome di Cristo.

B) Nella celebrazione individuale o quando non presiede un sacerdote o un diacono, si conclude con la formula seguente:

V   Il Signore ci benedica e ci custodisca.
R   Amen. 

oppure:
V   La santa Trinità ci salvi e ci benedica.
R   Amen.



©