VENERDI DELLA XXIX SETTIMANA DEL TEMPO PER ANNUM
ORA MEDIA - sesta
(ora sesta da recitare verso le ore 12)

V   O Dio, vieni a salvarmi.
R   Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria.

Alleluia.

INNO

O Dio glorioso, altissimo sovrano,
che i tempi diversi alternando,
orni di dolce chiarità il mattino
e l’infocato meriggio avvampi,

placa la furia delle discordie,
spegni il funesto ardore dell’odio,
dona alle membra sanità e vigore,
agli animi dona la pace.

Ascoltaci, Padre pietoso,
per Gesù Cristo Signore,
che nello Spirito santo
vive e governa nei secoli.   Amen.

SALMODIA

Salmo 118, 25-32 IV (Dalet)

Meditazione della legge di Dio

La parola di Dio scaccia ogni tedio: per essa il sonno dell’anima, il torpore dello spirito, è bandito (S. Ambrogio).

Ant. 1   Io corro per la via dei tuoi comandi, *
             e tu mi allarghi il cuore.

Io sono prostrato nella polvere, *
     dammi vita secondo la tua parola.
Ti ho manifestato le mie vie e mi hai risposto; *
     insegnami i tuoi voleri.

Fammi conoscere la via dei tuoi precetti *
     e mediterò i tuoi prodigi.
Io piango nella tristezza; *
     sollevami secondo la tua promessa.

Tieni lontana da me la via della menzogna, *
     fammi dono della tua legge.
Ho scelto la via della giustizia, *
     mi sono proposto i tuoi giudizi.

Ho aderito ai tuoi insegnamenti, Signore, *
     che io non resti confuso.
Corro per la via dei tuoi comandamenti, *
     perché hai dilatato il mio cuore.

Gloria.

Ant. 1   Io corro per la via dei tuoi comandi, *
             e tu mi allarghi il cuore.

Salmo 25

Preghiera fiduciosa di un innocente

Dio ci ha scelti in Cristo per essere santi e immacolati (Ef 1, 4).

Ant. 2   Confido nel Signore, non potrò vacillare.

Signore, fammi giustizia: †
     nell’integrità ho camminato, *
     confido nel Signore, non potrò vacillare.

Scrutami, Signore, e mettimi alla prova, *
     raffinami al fuoco il cuore e la mente.

La tua bontà è davanti ai miei occhi *
     e nella tua verità dirigo i miei passi.

Non siedo con uomini falsi *
     e non frequento i simulatori.
Odio l’alleanza dei malvagi, *
     non mi associo con gli empi.

Lavo nell’innocenza le mie mani, *
     e giro attorno al tuo altare, Signore,
per far risuonare voci di lode *
     e per narrare tutte le tue meraviglie.

Signore, amo la casa dove dimori *
     e il luogo dove abita la tua gloria.
Non travolgermi insieme ai peccatori, *
     con gli uomini di sangue non perder la mia vita,

perché nelle loro mani è la perfidia, *
     la loro destra è piena di regali.
Integro è invece il mio cammino; *
     riscattami e abbi misericordia.

Il mio piede sta su terra piana; *
     nelle assemblee benedirò il Signore.

Gloria.

Ant. 2   Confido nel Signore, non potrò vacillare.

Salmo 27, 1-3. 6-9

Supplica e ringraziamento

«Padre, ti ringrazio che mi hai ascoltato» (Gv 11, 41).

Ant. 3   Il Signore è mia forza e mio scudo, *
             nel suo aiuto confida il mio cuore.

A te grido, Signore; *
     non restare in silenzio, mio Dio,
perché, se tu non mi parli, *
     io sono come chi scende nella fossa.

Ascolta la voce della mia supplica,
          quando ti grido aiuto, *
     quando alzo le mie mani verso il tuo santo tempio.

Non travolgermi con gli empi, *
     con quelli che fanno il male,
parlano di pace al loro prossimo, *
     ma hanno la malizia nel cuore.

Sia benedetto il Signore, *
     che ha dato ascolto alla voce della mia preghiera;
il Signore è la mia forza e il mio scudo, *
     ho posto in lui la mia fiducia;

mi ha dato aiuto ed esulta il mio cuore, *
     con il mio canto gli rendo grazie.
Il Signore è la forza del suo popolo, *
     rifugio di salvezza del suo consacrato.

Salva il tuo popolo e la tua eredità benedici, *
     guidali e sostienili per sempre.

Gloria.

Ant. 3   Il Signore è mia forza e mio scudo, *
             nel suo aiuto confida il mio cuore.

Alle altre Ore salmodia complementare.
LETTURA BREVE

Ef 4, 32

Fratelli, siate benevoli gli uni verso gli altri, misericordiosi, perdonandovi a vicenda come Dio ha perdonato a voi in Cristo.

R   L’anima mia attende il Signore.
      L’anima mia attende il Signore, *
           spera l’anima mia nella sua parola.

V   Grande è presso di lui la redenzione.
      Spera l’anima mia nella sua parola.
      Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito santo.
      L’anima mia attende il Signore, *
           spera l’anima mia nella sua parola.

ORAZIONE

O Dio, che nel sacrificio pasquale ci hai liberati
dalle tenebre della morte,
tieni desta e operante nei cuori
la speranza di arrivare alla gloria perenne
nella comunione con Cristo,
che vive e regna nei secoli dei secoli.

CONCLUSIONE

V   Benediciamo il Signore.

R   Rendiamo grazie a Dio.

©