MERCOLEDI DELLA XI SETTIMANA DEL TEMPO PER ANNUM
ORA MEDIA - nona
(ora nona da recitare verso le ore 15)

V   O Dio, vieni a salvarmi.
R   Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria.

Alleluia.

INNO

Perpetuo vigore degli esseri,
che eterno e immutabile stai
e la vicenda regoli del giorno
nell’inesausto gioco della luce,

la nostra sera irradia
del tuo vitale splendore;
premia la morte dei giusti
col giorno che non tramonta.

Ascoltaci, Padre pietoso,
per Gesù Cristo Signore,
che nello Spirito santo
vive e governa nei secoli.   Amen.

SALMODIA

Salmo 118, 105-112 XIV (Nun)

Meditazione della legge di Dio

Per mezzo dell’umiltà e della croce, il Signore si è radunato la Chiesa (S. Ambrogio).

Ant. 1   Lampada per i miei passi, Signore, *
             è la tua parola.

Lampada per i miei passi è la tua parola, *
      luce sul mio cammino.
Ho giurato, e lo confermo, *
 di custodire i tuoi precetti di giustizia.    

Sono stanco di soffrire, Signore, *
     dammi vita secondo la tua parola.
Signore, gradisci le offerte delle mie labbra, *
     insegnami i tuoi giudizi.

La mia vita è sempre in pericolo, *
     ma non dimentico la tua legge.
Gli empi mi hanno teso i loro lacci, *
     ma non ho deviato dai tuoi precetti.

Mia eredità per sempre sono i tuoi insegnamenti, *
     sono essi la gioia del mio cuore.
Ho piegato il mio cuore ai tuoi comandamenti, *
     in essi è la mia ricompensa per sempre.

Gloria.

Ant. 1   Lampada per i miei passi, Signore, *
             è la tua parola.

Salmo 69

O Dio, vieni a salvarmi

Salvaci, Signore, siamo perduti (Mt 8, 25).

Ant. 2   Gioia e allegrezza grande *
             per quelli che ti cercano, Signore.

Vieni a salvarmi, o Dio, *
     vieni presto, Signore, in mio aiuto.
Siano confusi e arrossiscano *
     quanti attentano alla mia vita.

Retrocedano e siano svergognati *
     quanti vogliono la mia rovina.
Per la vergogna si volgano indietro *
     quelli che mi deridono.

Gioia e allegrezza grande per quelli che ti cercano; †
     dicano sempre: «Dio è grande» *
     quelli che amano la tua salvezza.

Ma io sono povero e infelice, *
     vieni presto, mio Dio;
tu sei mio aiuto e mio salvatore; *
     Signore, non tardare.

Gloria.

Ant. 2   Gioia e allegrezza grande *
             per quelli che ti cercano, Signore.

Salmo 74

Dio, giudice supremo

Ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili (Lc 1, 52).

Ant. 3   Invochiamo il tuo nome, o Dio nostro.

Noi ti rendiamo grazie, o Dio, ti rendiamo grazie: *
     invocando il tuo nome,
          raccontiamo le tue meraviglie.

Nel tempo che avrò stabilito *
     io giudicherò con rettitudine.
Si scuota la terra con i suoi abitanti, *
     io tengo salde le sue colonne.

Dico a chi si vanta: «Non vantatevi». *
     E agli empi: «Non alzate la testa!».
Non alzate la testa contro il cielo, *
     non dite insulti a Dio.

Non dall’oriente, non dall’occidente, *
     non dal deserto, non dalle montagne,
ma da Dio viene il giudizio: *
     è lui che abbatte l’uno e innalza l’altro.

Poiché nella mano del Signore è un calice *
     ricolmo di vino drogato.

Egli ne versa: †
     fino alla feccia ne dovranno sorbire, *
     ne berranno tutti gli empi della terra.

Io invece esulterò per sempre, *
     canterò inni al Dio di Giacobbe.
Annienterò tutta l’arroganza degli empi, *
     allora si alzerà la potenza dei giusti.

Gloria.

Ant. 3   Invochiamo il tuo nome, o Dio nostro.

Alle altre Ore salmodia complementare.
LETTURA BREVE

Eb 9, 11a. 12

Fratelli, Cristo, venuto come sommo sacerdote di beni futuri, entrò una volta per sempre nel santuario non con sangue di capri e vitelli, ma con il proprio sangue, dopo averci ottenuto una redenzione eterna.

R   Non hai gradito
      né olocausti né sacrifici per il peccato.
      Non hai gradito
      né olocausti né sacrifici per il peccato *
           allora io ho detto: Ecco io vengo.

V   Per fare, o Dio, la tua volontà.
      Allora io ho detto: Ecco io vengo.
      Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito santo.
      Non hai gradito
      né olocausti né sacrifici per il peccato *
           allora io ho detto: Ecco io vengo.

ORAZIONE

Gesù, Figlio di Dio,
che ti sei umiliato per noi fino alla morte di croce
perché l’uomo ascendesse agli altissimi cieli,
donaci di entrare fiduciosi
nel mistero della tua passione
e di restare per sempre in comunione con te,
che vivi e regni nei secoli dei secoli.

CONCLUSIONE

V   Benediciamo il Signore.

R   Rendiamo grazie a Dio.



©