MARTEDI DELLA V SETTIMANA DI QUARESIMA
LODI MATTUTINE

V   O Dio, vieni a salvarmi.
R   Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria.

Lode a Te, Signore, re di eterna gloria.

Cantico di Zaccaria
Lc 1, 68-79
Il Messia e il suo precursore

O Sole vero, irràdiati! (S. Ambrogio).

Ant.   Difesa inespugnabile circondi i tuoi servi; *
          la tua potenza sempre ci protegga,
          la tua grazia ci liberi, Signore.

Benedetto il Signore Dio d’Israele, *
     perché ha visitato e redento il suo popolo,

e ha suscitato per noi una salvezza potente *
     nella casa di Davide, suo servo,

come aveva promesso *
     per bocca dei suoi santi profeti d’un tempo:

salvezza dai nostri nemici, *
     e dalle mani di quanti ci odiano.

Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri *
     e si è ricordato della sua santa alleanza,

del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre, *
     di concederci, liberàti dalle mani dei nemici,

di servirlo senza timore, in santità e giustizia *
     al suo cospetto, per tutti i nostri giorni.

E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell’Altissimo *
     perché andrai innanzi al Signore
          a preparargli le strade,

per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza *
     nella remissione dei suoi peccati,

grazie alla bontà misericordiosa del nostro Dio, *
     per cui verrà a visitarci dall’alto un sole che sorge,

per rischiarare quelli che stanno nelle tenebre *
     e nell’ombra della morte
e dirigere i nostri passi *
     sulla via della pace.

Gloria.

Ant.   Difesa inespugnabile circondi i tuoi servi; *
          la tua potenza sempre ci protegga,
          la tua grazia ci liberi, Signore.

Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison.
PRIMA ORAZIONE

Preghiamo

(Pausa di preghiera silenziosa)

O Dio di infinita maestà,
a te più accorata si eleva la nostra supplica:
quanto più si avvicina
il giorno festoso della nostra salvezza,
tanto più intensamente disponi i nostri cuori
a celebrare il mistero pasquale.
Per Gesù Cristo, tuo Figlio, nostro Signore e nostro Dio,
che vive e regna con te, nell’unità dello Spirito santo,
per tutti i secoli dei secoli.

SALMODIA

Cantico Tb 13, 2-10a

Dio castiga e salva

Sia benedetto Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo: nella sua grande misericordia egli ci ha rigenerati a vita nuova (1 Pt 1, 3).

Ant. 1   «Tornate a me, figli degli uomini, *
             e vi risanerò» – dice il Signore –.

Benedetto Dio che vive in eterno; *
     il suo regno dura per tutti i secoli;

egli castiga e usa misericordia, *
     fa scendere negli abissi della terra,
fa risalire dalla grande Perdizione *
     e nulla sfugge alla sua mano.

Lodatelo, figli di Israele, davanti alle genti: †
     egli vi ha disperso in mezzo ad esse *
     per proclamare la sua grandezza.

Esaltatelo davanti ad ogni vivente, †
     è lui il Signore, il nostro Dio, *
     lui il nostro Padre, il Dio per tutti i secoli.

Vi castiga per le vostre ingiustizie, *
     ma userà misericordia a tutti voi.
Vi raduna da tutte le genti, *
     in mezzo alle quali siete stati dispersi.

Convertitevi a lui con tutto il cuore
          e con tutta l’anima, *
     per fare la giustizia davanti a lui
e allora egli si convertirà a voi *
     e non vi nasconderà il suo volto.

Ora contemplate ciò che ha operato con voi *
     e ringraziatelo con tutta la voce;
benedite il Signore della giustizia *
     ed esaltate il re dei secoli.

Io gli do lode nel paese del mio esilio *
     e manifesto la sua forza e grandezza
          a un popolo di peccatori.

Convertitevi, o peccatori, *
     e operate la giustizia davanti a lui;
chi sa che non torni ad amarvi *
     e vi usi misericordia?

Io esalto il mio Dio e celebro il re del cielo *
     ed esulto per la sua grandezza.
Tutti ne parlino *
     e diano lode a lui in Gerusalemme.

Gloria.

Ant. 1   «Tornate a me, figli degli uomini, *
             e vi risanerò» – dice il Signore –.

SALMI LAUDATIVI

Il Signore è la salvezza dei giusti

Avete gustato come è buono il Signore (1 Pt 2, 3).

Ant. 2   Con me celebrate il Signore,*
             insieme esaltiamo il suo nome.

Sal 33, 2-11

Benedirò il Signore in ogni tempo, *
     sulla mia bocca sempre la sua lode.

Io mi glorio nel Signore, *
     ascoltino gli umili e si rallegrino.

Celebrate con me il Signore, *
     esaltiamo insieme il suo nome.
Ho cercato il Signore e mi ha risposto *
     e da ogni timore mi ha liberato.

Guardate a lui e sarete raggianti, *
     non saranno confusi i vostri volti.

Questo povero grida e il Signore lo ascolta, *
     lo libera da tutte le sue angosce.
L’angelo del Signore si accampa *
     attorno a quelli che lo temono e li salva.

Gustate e vedete quanto è buono il Signore; *
     beato l’uomo che in lui si rifugia.
Temete il Signore, suoi santi, *
     nulla manca a coloro che lo temono.

I ricchi impoveriscono e hanno fame, *
     ma chi cerca il Signore non manca di nulla.

Invito universale alla lode di Dio

Sal 116

Lodate il Signore, popoli tutti, *
     voi tutte, nazioni, dategli gloria;

perché forte è il suo amore per noi *
     e la fedeltà del Signore dura in eterno.

Gloria.

Ant. 2   Con me celebrate il Signore,*
             insieme esaltiamo il suo nome.

Salmo diretto

Il Signore entra nel suo tempio

Le porte del regno si sono aperte a Cristo Signore, quando è salito al cielo (S. Ireneo).

Sal 23

Del Signore è la terra e quanto contiene, *
     l’universo e i suoi abitanti.
È lui che l’ha fondata sui mari, *
     e sui fiumi l’ha stabilita.

Chi salirà il monte del Signore, *
     chi starà nel suo luogo santo?

Chi ha mani innocenti e cuore puro, †
     chi non pronunzia menzogna, *
     chi non giura a danno del suo prossimo.

Egli otterrà benedizione dal Signore, *
     giustizia da Dio sua salvezza.
Ecco la generazione che lo cerca, *
     che cerca il tuo volto, Dio di Giacobbe.

Sollevate, porte, i vostri frontali, †
     alzatevi, porte antiche, *
     ed entri il re della gloria.

Chi è questo re della gloria? †
     Il Signore forte e potente, *
     il Signore potente in battaglia.

Sollevate, porte, i vostri frontali, †
     alzatevi, porte antiche, *
     ed entri il re della gloria.

Chi è questo re della gloria? *
     Il Signore degli eserciti è il re della gloria.

Gloria.

SECONDA ORAZIONE

Guarda, o Dio clementissimo,
la tristezza e il rimorso dei tuoi figli colpevoli;
infondi nei loro cuori la gioia del tuo perdono
perché possano sempre gloriarsi
della tua paterna misericordia.
Per Cristo nostro Signore.

INNO

Le preghiere e le lacrime,
o Signore pietoso,
a te più intense si levano
in questo tempo santo.

Tu che conosci i cuori
e deboli ci vedi,
a chi si pente e ti invoca
concedi il tuo perdono.

Grande è il nostro peccato,
ma il tuo amore è più grande:
risana le oscure ferite
a gloria del tuo nome.

Dona il volere e la forza
di castigare le membra;
così lo spirito pronto
rifuggirà dalla colpa.

O Trinità beata unico Dio,
odi la nostra supplica
e questi giorni austeri
rendi fecondi e lieti.   Amen.

ACCLAMAZIONI A CRISTO SIGNORE

Cfr. 1 Cor 2, 8; 1 Gv 3, 16; 1 Cor 15, 3s; Eb 2, 9; Ap 3, 19

A colui che morendo ci ha dato la vita
e, vivendo per sempre,
intercede per noi presso il Padre,
salga la nostra preghiera:

Signore della gloria, crocifisso per noi,
Kyrie eleison.
     Kyrie eleison.

Tu che per noi hai dato la vita,
Kyrie eleison.
     Kyrie eleison.

Tu che sei morto per i nostri peccati
e sei risuscitato il terzo giorno
secondo le Scritture,
Kyrie eleison.
     Kyrie eleison.

Signore Gesù, coronato di gloria e di onore
a causa della morte che hai sofferto per noi,
Kyrie eleison.
     Kyrie eleison.

Salvezza eterna di coloro che ti obbediscono,
Kyrie eleison.
     Kyrie eleison.

Tu che rimproveri e correggi quelli che ami,
Kyrie eleison.
     Kyrie eleison.

Padre nostro.

CONCLUSIONE

La conclusione delle Lodi può essere fatta in due modi:
A) Se la celebrazione è presieduta da un sacerdote o da un diacono, la conclusione si fa col saluto e con la benedizione in questo modo:

V   Il Signore sia con voi.
R   E con il tuo spirito.
      Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison. 

V   Vi benedica Dio onnipotente, Padre e Figlio e Spirito santo.
R   Amen. 

Si possono anche usare le forme di benedizione più solenni come è detto nel Messale.
Se si congeda l’assemblea, si aggiunge l’invito: 

V   Andiamo in pace.
R   Nel nome di Cristo. 


B) Nella celebrazione individuale o quando non presiede un sacerdote o un diacono, si conclude con la formula seguente:

V   Il Signore ci benedica e ci esaudisca.
R   Amen. 

oppure:
V   La santa Trinità ci salvi e ci benedica.
R   Amen.



©