VENERDI DELLA XXIX SETTIMANA DEL TEMPO PER ANNUM
LODI MATTUTINE

V   O Dio, vieni a salvarmi.
R   Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria.

Alleluia.

Cantico di Zaccaria
Lc 1, 68-79
Il Messia e il suo precursore

O Sole vero, irràdiati! (S. Ambrogio).

Ant.   Serviamo il Signore nostro Dio *
          in santità e giustizia.

Benedetto il Signore Dio d’Israele, *
     perché ha visitato e redento il suo popolo,

e ha suscitato per noi una salvezza potente *
     nella casa di Davide, suo servo,

come aveva promesso *
     per bocca dei suoi santi profeti d’un tempo:

salvezza dai nostri nemici, *
     e dalle mani di quanti ci odiano.

Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri *
     e si è ricordato della sua santa alleanza,

del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre, *
     di concederci, liberàti dalle mani dei nemici,

di servirlo senza timore, in santità e giustizia *
     al suo cospetto, per tutti i nostri giorni.

E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell’Altissimo *
     perché andrai innanzi al Signore
          a preparargli le strade,

per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza *
     nella remissione dei suoi peccati,

grazie alla bontà misericordiosa del nostro Dio, *
     per cui verrà a visitarci dall’alto un sole che sorge,

per rischiarare quelli che stanno nelle tenebre *
     e nell’ombra della morte
e dirigere i nostri passi *
     sulla via della pace.

Gloria.

Ant.   Serviamo il Signore nostro Dio *
          in santità e giustizia.

Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison.
PRIMA ORAZIONE

Preghiamo

(Pausa di preghiera silenziosa)

Padre, gloria infinita dei giusti,
che illumini chi crede in te,
donaci di vivere al tuo splendore;
tu, che dalle tenebre della notte
ci hai ricondotto alla luce,
guidaci al giorno beato
che non conosce sera.
Per Gesù Cristo, tuo Figlio, nostro Signore e nostro Dio,
che vive e regna con te, nell’unità dello Spirito santo,
per tutti i secoli dei secoli.

SALMODIA

Cantico Is 45, 15-26

Tutti i popoli si convertano al Signore

Nel nome di Gesù si pieghi ogni ginocchio (Fil 2, 10).

Ant. 1   Volgetevi a me e sarete salvi, *
             perché io sono Dio e non ce n’è un altro.

Veramente tu sei un Dio misterioso, *
     Dio di Israele, salvatore.

Saranno confusi e svergognati *
     quanti s’infuriano contro di lui;
se ne andranno con ignominia *
     i fabbricanti di idoli.

Israele sarà salvato dal Signore
          con salvezza perenne. *
     Non patirete confusione o vergogna
          per i secoli eterni.

Poiché così dice il Signore, che ha creato i cieli; †
     egli, il Dio che ha plasmato e fatto la terra *
     e l’ha resa stabile;

l’ha creata non come orrida regione, *
     ma l’ha plasmata perché fosse abitata:

«Io sono il Signore; non ce n’è un altro. †
     Io non ho parlato in segreto, *
     In un angolo oscuro della terra.

Non ho detto alla discendenza di Giacobbe: *
     Cercatemi in un’orrida regione!
Io sono il Signore, che parlo con giustizia, *
     che annunzio cose rette.

Radunatevi e venite, †
     avvicinatevi tutti insieme, *
     superstiti delle nazioni!

Non hanno intelligenza
          quelli che portano un idolo da loro scolpito *
     e pregano un dio che non può salvare.

Manifestate e portate le prove, *
     consigliatevi pure insieme!
Chi ha fatto sentire ciò da molto tempo *
     e chi l’ha predetto fin da allora?

Non sono forse io, il Signore? †
     Fuori di me non c’è altro Dio; *
     fuori di me non c’è Dio giusto e salvatore.

Volgetevi a me e sarete salvi, †
     paesi tutti della terra, *
     perché io sono Dio; non ce n’è un altro.

Lo giuro su me stesso, †
     la verità esce dalla mia bocca, *
     una parola irrevocabile:

davanti a me si piegherà ogni ginocchio, *
     per me giurerà ogni lingua».

Si dirà: «Solo nel Signore *
     si trovano vittoria e potenza!».
Verso di lui verranno, coperti di vergogna, *
     quanti fremevano d’ira contro di lui.

Nel Signore saranno vittoriosi e si glorieranno *
     tutti i discendenti di Israele.

Gloria.

Ant. 1   Volgetevi a me e sarete salvi, *
             perché io sono Dio e non ce n’è un altro.

SALMI LAUDATIVI

La gioia di coloro che entrano nel tempio

Il Signore fa cantare ai redenti il canto della vittoria (S. Atanasio).

Ant. 2   Buono è il Signore *
             ed eterna la sua misericordia.

Sal 99

Acclamate al Signore, voi tutti della terra, †
     servite il Signore nella gioia, *
     presentatevi a lui con esultanza.

Riconoscete che il Signore è Dio; †
     egli ci ha fatti e noi siamo suoi, *
     suo popolo e gregge del suo pascolo.

Varcate le sue porte con inni di grazie, †
     i suoi atri con canti di lode, *
     lodatelo, benedite il suo nome;

poiché buono è il Signore, †
     eterna la sua misericordia, *
     la sua fedeltà per ogni generazione.

Invito universale alla lode di Dio

Sal 116

Lodate il Signore, popoli tutti, *
     voi tutte, nazioni, dategli gloria;

perché forte è il suo amore per noi *
     e la fedeltà del Signore dura in eterno.

Gloria.

Ant. 2   Buono è il Signore *
             ed eterna la sua misericordia.

Salmo diretto

Pietà di me, o Signore

Rinnovatevi nello spirito della vostra mente e rivestite l’uomo nuovo (Ef 4, 23-24).

Sal 50

Pietà di me, o Dio,
          secondo la tua misericordia; *
     nel tuo grande amore cancella il mio peccato.

Lavami da tutte le mie colpe, *
     mondami dal mio peccato.
Riconosco la mia colpa, *
     il mio peccato mi sta sempre dinanzi.

Contro di te, contro te solo ho peccato, *
     quello che è male ai tuoi occhi, io l’ho fatto;
perciò sei giusto quando parli, *
     retto nel tuo giudizio.

Ecco, nella colpa sono stato generato, *
     nel peccato mi ha concepito mia madre.
Ma tu vuoi la sincerità del cuore *
     e nell’intimo m’insegni la sapienza.

Purificami con issòpo e sarò mondato; *
     lavami e sarò più bianco della neve.
Fammi sentire gioia e letizia, *
     esulteranno le ossa che hai spezzato.

Distogli lo sguardo dai miei peccati, *
     cancella tutte le mie colpe.
Crea in me, o Dio, un cuore puro, *
     rinnova in me uno spirito saldo.

Non respingermi dalla tua presenza *
     e non privarmi del tuo santo spirito.
Rendimi la gioia di essere salvato, *
     sostieni in me un animo generoso.

Insegnerò agli erranti le tue vie *
     e i peccatori a te ritorneranno.
Liberami dal sangue, Dio, Dio mia salvezza, *
     la mia lingua esalterà la tua giustizia.

Signore, apri le mie labbra *
     e la mia bocca proclami la tua lode;
poiché non gradisci il sacrificio *
     e se offro olocausti, non li accetti.

Uno spirito contrito *
     è sacrificio a Dio,
un cuore affranto e umiliato *
     tu, o Dio, non disprezzi.

Nel tuo amore fa’ grazia a Sion, *
     rialza le mura di Gerusalemme.

Allora gradirai i sacrifici prescritti, *
     l’olocausto e l’intera oblazione,
allora immoleranno vittime *
     sopra il tuo altare.

Gloria.

SECONDA ORAZIONE

O Dio di misericordia,
che hai gravato dei nostri peccati
il Figlio tuo innocente
perché i tuoi figli colpevoli
si allietassero del divino perdono,
guarda il cuore affranto e umiliato:
pietosamente riedifica la nostra coscienza
e concedi ai tuoi servi,
rinnovati dall’effusione dello Spirito,
di proclamare con gioia la tua gloria.
Per Cristo nostro Signore.

INNO

Tu che del cielo sei l'eterna gloria
e della terra l'unica speranza,
o Verbo splendente del Padre,
o bellissimo Figlio della Vergine,

stendi la mano tua pietosa e svegliaci
dal pigro torpore del sonno;
a dire le tue lodi
snebbia le nostre menti.

La scintillante stella del mattino,
messaggera del giorno,
il buio notturno dirada,
e noi cantiamo alla tua santa luce.

Nella notte del mondo
il tuo volto ci illumini
e ci serbi illibati
fino all'ultima sera.

Gesù Signore, a te si canti gloria,
a te che regni splendido
col Padre e con lo Spirito
nella distesa dei secoli.   Amen.

ACCLAMAZIONI A CRISTO SIGNORE

Cfr. 1 Pt 2, 4. 24; 3, 18. 22; 5, 4; Gc 2, 1

All’unico Signore, che è morto in croce per noi 
e ora vive alla destra del Padre, 
diciamo la nostra lode.

Cristo Gesù, Signore della gloria,
Kyrie eleison.
     Kyrie eleison.

Cristo Gesù, pietra viva,
scelta e preziosa davanti a Dio,
Kyrie eleison.
     Kyrie eleison.

Cristo Gesù, messo a morte nella carne
e reso vivo nello Spirito,
Kyrie eleison.
     Kyrie eleison.

Cristo Gesù, pastore e custode delle nostre anime,
Kyrie eleison.
     Kyrie eleison.

Cristo Gesù, capo di tutti i pastori,
Kyrie eleison.
     Kyrie eleison.

Cristo Gesù, sovrano degli angeli,
dei principati e delle potenze,
Kyrie eleison.
     Kyrie eleison.

Padre nostro.

CONCLUSIONE

La conclusione delle Lodi può essere fatta in due modi:
A) Se la celebrazione è presieduta da un sacerdote o da un diacono, la conclusione si fa col saluto e con la benedizione in questo modo:

V   Il Signore sia con voi.
R   E con il tuo spirito.
      Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison. 

V   Vi benedica Dio onnipotente, Padre e Figlio e Spirito santo.
R   Amen. 

Si possono anche usare le forme di benedizione più solenni come è detto nel Messale.
Se si congeda l’assemblea, si aggiunge l’invito: 

V   Andiamo in pace.
R   Nel nome di Cristo. 


B) Nella celebrazione individuale o quando non presiede un sacerdote o un diacono, si conclude con la formula seguente:

V   Il Signore ci benedica e ci esaudisca.
R   Amen. 

oppure:
V   La santa Trinità ci salvi e ci benedica.
R   Amen.



©