In breve

Introduzione di Adrien Candiard
Edizione italiana a cura di Roberto Laurita
Quando gli adolescenti – cristiani, ma anche musulmani, ebrei o atei – riflettono insieme, la spiritualità anziché un tabù si rivela fonte di sorprese. Questa scuola di ascolto, che nasce dall’interrogarsi insieme, nel dialogo, dà senso alla vita!

 

Descrizione

Questo libro affronta una questione che è sotto gli occhi di tutti: gli adulti – preti, genitori, catechisti, animatori – faticano a trasmettere la loro fede alle giovani generazioni.

Agnès Charlemagne propone allora di aprire piste nuove, sentieri inediti. Si tratta di abbandonare concetti, definizioni, immagini e linguaggi che stanno diventando un inciampo e di accettare un dialogo franco, schietto, a 360 gradi, con ragazzi e giovani. Non per condurli dove abbiamo deciso in anticipo per noi, ma per vivere, disarmati e disarmanti, insieme a loro l’avventura del credere. Disposti a lasciarci spiazzare e stupire dalle loro scoperte, dalle loro esperienze di senso, dai loro racconti, dalla profondità delle loro domande.
Questo libro è stato scritto a partire dall’esperienza di madre, animatrice giovanile, catechista, e da un numero impressionante di incontri e laboratori sulla fede, che hanno avuto come protagonisti ragazzi, adolescenti e giovani. Charlemagne ne ha fatto un’ottima guida per quegli adulti – siano essi genitori, nonni, educatori o catechisti – che vogliono cimentarsi con la trasmissione della fede ai più giovani.

Un perfetto “manuale da catechista”, che fa cogliere gli atteggiamenti fondamentali per accompagnare alla fede e che identifica con precisione una innovativa pedagogia della fede, rifiutando l’omologazione e il trasferimento di un “pacchetto di conoscenze”…

 

 

 

Titolo: TI ASCOLTO
Guida pratica per trasmettere la fede alle giovani generazioni
Autore: Agnès Charlemagne
Editore: Queriniana
pagg. 212
ISBN: 978-88-399-1880-2
€ 22,00
per ordinarlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment