1. Salve, Regina, dolce madre nostra,
tutta bontà, tutta clemenza e amor!
A te, gemendo, l’anima si prostra:
sola speranza all’umano dolor;
a te, gemendo, l’anima si prostra:
sola speranza all’umano dolor.

2. Se premurosa veglierai, Maria,
cammineremo lieti in fedeltà
verso la terra che il tuo Figlio santo
dopo l’esilio a noi donerà;
verso la terra che il tuo Figlio santo
dopo l’esilio a noi donerà.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment