Hanno forato le mie mani e i miei piedi!

dal Salmo 21

Hanno forato le mie mani e i miei piedi,
posso contare tutte le mie ossa.

Essi mi guardano, mi osservano: si dividono le mie vesti,
sul mio vestito gettano la sorte.

Ma tu, Signore, non stare lontano,
mia forza, accorri in mio aiuto.

Dio, mio, invoco di giorno e non rispondi,
grido di notte e non trovo riposo.

In te hanno sperato i nostri padri,
hanno sperato e tu li hai liberati.

Annunzierà il tuo nome ai miei fratelli,
ti loderò in mezzo all’assemblea

Lodate il Signore, voi che lo temete,
gli dia gloria la stirpe di Giacobbe.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment