SANTI PROTASO E GERVASO
ORA MEDIA - terza
(ora terza da recitare verso le ore 9)

V   O Dio, vieni a salvarmi.
R   Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria.

Alleluia.

INNO

È l’ora terza. Gesù Signore
sale ingiuriato la croce,
ma noi pensosi gli offriamo
l’affetto di un animo orante.

Se in te nasce il Figlio di Dio,
la vita conservi incolpevole
e, con voce assidua implorando,
dischiudi il tuo cuore allo Spirito.

Quest’ora ha segnato la fine
al lungo torpore del male,
ha debellato la morte,
ha cancellato la colpa.

Di qui l’epoca inizia
della salvezza di Cristo,
nelle Chiese dell’universo
la verità s’irradia della fede.

Dalla gloria del suo patibolo
Gesù parla alla Vergine:
Ecco tuo figlio, o donna;
Giovanni, ecco tua madre.

Al vincolo di giuste nozze,
avvolte in profondo mistero,
era solo affidato in custodia
l’onore della Madre.

Stupendi prodigi dal cielo
confermano l’alto disegno;
la turba malvagia non crede,
chi crede ritrova salvezza.

Credo in un Dio Unigenito,
nato tra noi dalla Vergine,
che ha tolto i peccati del mondo
e siede alla destra del Padre.

Gloria si canti all’unico Dio
e a Gesù Cristo Signore,
con lo Spirito santo
negli infiniti secoli.   Amen.

SALMODIA

Salmo 118, 105-112 XIV (Nun)

Meditazione della legge di Dio

Per mezzo dell’umiltà e della croce, il Signore si è radunato la Chiesa (S. Ambrogio).

Ant. 1   Beati coloro che ti cercano con tutto il cuore, *
             senza deviare, o Dio, dai tuoi precetti.

Lampada per i miei passi è la tua parola, *
      luce sul mio cammino.
Ho giurato, e lo confermo, *
 di custodire i tuoi precetti di giustizia.    

Sono stanco di soffrire, Signore, *
     dammi vita secondo la tua parola.
Signore, gradisci le offerte delle mie labbra, *
     insegnami i tuoi giudizi.

La mia vita è sempre in pericolo, *
     ma non dimentico la tua legge.
Gli empi mi hanno teso i loro lacci, *
     ma non ho deviato dai tuoi precetti.

Mia eredità per sempre sono i tuoi insegnamenti, *
     sono essi la gioia del mio cuore.
Ho piegato il mio cuore ai tuoi comandamenti, *
     in essi è la mia ricompensa per sempre.

Gloria.

Ant. 1   Beati coloro che ti cercano con tutto il cuore, *
             senza deviare, o Dio, dai tuoi precetti.

Salmo 69

O Dio, vieni a salvarmi

Salvaci, Signore, siamo perduti (Mt 8, 25).

Ant. 2   Grande è la virtù dei martiri santi, *
             grande è la salvezza del popolo che li invoca.

Vieni a salvarmi, o Dio, *
     vieni presto, Signore, in mio aiuto.
Siano confusi e arrossiscano *
     quanti attentano alla mia vita.

Retrocedano e siano svergognati *
     quanti vogliono la mia rovina.
Per la vergogna si volgano indietro *
     quelli che mi deridono.

Gioia e allegrezza grande per quelli che ti cercano; †
     dicano sempre: «Dio è grande» *
     quelli che amano la tua salvezza.

Ma io sono povero e infelice, *
     vieni presto, mio Dio;
tu sei mio aiuto e mio salvatore; *
     Signore, non tardare.

Gloria.

Ant. 2   Grande è la virtù dei martiri santi, *
             grande è la salvezza del popolo che li invoca.

Salmo 74

Dio, giudice supremo

Ha rovesciato i potenti dai troni, ha innalzato gli umili (Lc 1, 52).

Ant. 3   Forte è la loro fede,
             splendente la loro vittoria; *
             per la loro intercessione, Cristo, ti preghiamo:
             salva il tuo popolo, abbi pietà di noi.

Noi ti rendiamo grazie, o Dio, ti rendiamo grazie: *
     invocando il tuo nome,
          raccontiamo le tue meraviglie.

Nel tempo che avrò stabilito *
     io giudicherò con rettitudine.
Si scuota la terra con i suoi abitanti, *
     io tengo salde le sue colonne.

Dico a chi si vanta: «Non vantatevi». *
     E agli empi: «Non alzate la testa!».
Non alzate la testa contro il cielo, *
     non dite insulti a Dio.

Non dall’oriente, non dall’occidente, *
     non dal deserto, non dalle montagne,
ma da Dio viene il giudizio: *
     è lui che abbatte l’uno e innalza l’altro.

Poiché nella mano del Signore è un calice *
     ricolmo di vino drogato.

Egli ne versa: †
     fino alla feccia ne dovranno sorbire, *
     ne berranno tutti gli empi della terra.

Io invece esulterò per sempre, *
     canterò inni al Dio di Giacobbe.
Annienterò tutta l’arroganza degli empi, *
     allora si alzerà la potenza dei giusti.

Gloria.

Ant. 3   Forte è la loro fede,
             splendente la loro vittoria; *
             per la loro intercessione, Cristo, ti preghiamo:
             salva il tuo popolo, abbi pietà di noi.

Alle altre Ore salmodia complementare.
LETTURA BREVE

Ap 6, 9b. 11b

Vidi sotto l’altare le anime di coloro che furono immolati a causa della parola di Dio e della testimonianza che gli avevano resa. E fu detto loro di pazientare ancora un poco, finché fosse completo il numeri dei loro compagni di servizio e dei loro fratelli che dovevano essere uccisi come loro.

R   Le anime dei giusti sono nelle mani di Dio.
      Le anime dei giusti sono nelle mani di Dio. *
           Alleluia, alleluia.

V   Non le toccherà nessun tormento.
      Alleluia, alleluia.
      Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito santo.
      Le anime dei giusti sono nelle mani di Dio. *
           Alleluia, alleluia.

ORAZIONE

O Dio, che in questa festiva celebrazione
ci poni ad esempio
la coraggiosa testimonianza
dei martiri Protaso e Gervaso,
concedi al tuo popolo, che crede in te fermamente,
di combattere sempre con animo forte
la buona battaglia della fede.
Per Gesù Cristo, tuo Figlio, nostro Signore e nostro Dio,
che vive e regna con te, nell’unità dello Spirito santo,
per tutti i secoli dei secoli.

CONCLUSIONE

V   Benediciamo il Signore.

R   Rendiamo grazie a Dio.



©