LUNEDI DELLA XXIX SETTIMANA DEL TEMPO PER ANNUM
LODI MATTUTINE

V   O Dio, vieni a salvarmi.
R   Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria.

Alleluia.

Cantico di Zaccaria
Lc 1, 68-79
Il Messia e il suo precursore

O Sole vero, irràdiati! (S. Ambrogio).

Ant.   Benedetto il Signore, *
          che ci ha visitati e redenti.

Benedetto il Signore Dio d’Israele, *
     perché ha visitato e redento il suo popolo,

e ha suscitato per noi una salvezza potente *
     nella casa di Davide, suo servo,

come aveva promesso *
     per bocca dei suoi santi profeti d’un tempo:

salvezza dai nostri nemici, *
     e dalle mani di quanti ci odiano.

Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri *
     e si è ricordato della sua santa alleanza,

del giuramento fatto ad Abramo, nostro padre, *
     di concederci, liberàti dalle mani dei nemici,

di servirlo senza timore, in santità e giustizia *
     al suo cospetto, per tutti i nostri giorni.

E tu, bambino, sarai chiamato profeta dell’Altissimo *
     perché andrai innanzi al Signore
          a preparargli le strade,

per dare al suo popolo la conoscenza della salvezza *
     nella remissione dei suoi peccati,

grazie alla bontà misericordiosa del nostro Dio, *
     per cui verrà a visitarci dall’alto un sole che sorge,

per rischiarare quelli che stanno nelle tenebre *
     e nell’ombra della morte
e dirigere i nostri passi *
     sulla via della pace.

Gloria.

Ant.   Benedetto il Signore, *
          che ci ha visitati e redenti.

Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison.
PRIMA ORAZIONE

Preghiamo

(Pausa di preghiera silenziosa)

Dio, che di luce rivesti il mattino,
il tuo inesauribile amore
oggi custodisca i nostri passi;
e il santo splendore della fede,
ispirando ogni azione,
rischiari la nostra strada.
Per Gesù Cristo, tuo Figlio, nostro Signore e nostro Dio,
che vive e regna con te, nell’unità dello Spirito santo,
per tutti i secoli dei secoli.

SALMODIA

Cantico   1 Cr 29, 10-13

Solo a Dio l’onore e la gloria

Benedetto sia Dio, Padre del Signore nostro Gesù Cristo (Ef 1, 3).

Ant. 1   Nella tua mano forza e potenza; *
             dalla tua mano ogni grandezza.

Sii benedetto, Signore Dio di Israele, nostro padre, *
     ora e sempre.

Tua, Signore, è la grandezza, la potenza, †
     la gloria, la maestà e lo splendore, *
     perché tutto, nei cieli e sulla terra, è tuo.

Tuo è il regno, Signore; *
     tu ti innalzi sovrano su ogni cosa.
Da te provengono ricchezza e gloria; *
     tu domini tutto;

nella tua mano c’è forza e potenza; *
     dalla tua mano ogni grandezza e potere.
Per questo, nostro Dio, ti ringraziamo *
     e lodiamo il tuo nome glorioso.

Gloria.

Ant. 1   Nella tua mano forza e potenza; *
             dalla tua mano ogni grandezza.

SALMI LAUDATIVI

Il Signore siede re per sempre

Ecco una voce dal cielo che disse: «Questi è il figlio mio prediletto» (Mt 3, 17).

Ant. 2   Il Signore è sul trono *
             e regna in eterno.

Sal 28

Date al Signore, figli di Dio, *
     date al Signore gloria e potenza.
Date al Signore la gloria del suo nome, *
     prostratevi al Signore in santi ornamenti.

Il Signore tuona sulle acque, †
     il Dio della gloria scatena il tuono, *
     il Signore, sull’immensità delle acque.

Il Signore tuona con forza, *
     tuona il Signore con potenza.
Il tuono del Signore schianta i cedri, *
     il Signore schianta i cedri del Libano.

Fa balzare come un vitello il Libano *
     e il Sirion come un giovane bufalo.

Il tuono saetta fiamme di fuoco, *
     il tuono scuote la steppa,
il Signore scuote il deserto di Kades *
     e spoglia le foreste.

Il Signore è assiso sulla tempesta, *
     il Signore siede re per sempre.
Il Signore darà forza al suo popolo, *
     benedirà il suo popolo con la pace.

Nel tempio del Signore *
     tutti dicono: «Gloria».

Invito universale alla lode di Dio

Sal 116

Lodate il Signore, popoli tutti, *
     voi tutte, nazioni, dategli gloria;

perché forte è il suo amore per noi *
     e la fedeltà del Signore dura in eterno.

Gloria.

Ant. 2   Il Signore è sul trono *
             e regna in eterno.

Salmo diretto

Preghiera del mattino per avere l’aiuto del Signore

Quel Dio che desidera distribuire le corone, procura le tentazioni (S. Ambrogio).

Sal 5, 2-10. 12-13

Porgi l’orecchio, Signore, alle mie parole: *
     intendi il mio lamento.

Ascolta la voce del mio grido, †
     o mio re e mio Dio, *
     perché ti prego, Signore.

Al mattino ascolta la mia voce; *
     fin dal mattino t’invoco e sto in attesa.

Tu non sei un Dio che si compiace del male; †
     presso di te il malvagio non trova dimora; *
     gli stolti non sostengono il tuo sguardo.

Tu detesti chi fa il male, †
     fai perire i bugiardi. *
     Il Signore detesta sanguinari e ingannatori.

Ma io per la tua grande misericordia †
     entrerò nella tua casa; *
     mi prostrerò con timore nel tuo santo tempio.

Signore, guidami con giustizia
          di fronte ai miei nemici; *
     spianami davanti il tuo cammino.

Non c’è sincerità sulla loro bocca, *
     è pieno di perfidia il loro cuore;
la loro gola è un sepolcro aperto, *
     la loro lingua è tutta adulazione.

Gioiscano quanti in te si rifugiano, *
     esultino senza fine.
Tu li proteggi e in te si allieteranno *
     quanti amano il tuo nome.

Signore, tu benedici il giusto: *
     come scudo lo copre la tua benevolenza.

Gloria.

SECONDA ORAZIONE

Dio di giustizia, unica fonte del bene,
che odi il male e non tolleri la menzogna,
dirigi tu fino alla gioia eterna il cammino dei figli;
e a quanti sperano nel tuo nome
dona di poter esaltare la tua misericordia senza fine.
Per Cristo nostro Signore.

INNO

Di fuoco il cielo si tinge e l'aurora
va risvegliando la terra assopita:
danza sul mondo la luce,
l'oscura insidia dilegui.

Svaniscano i foschi fantasmi notturni,
ogni impuro pensiero si dissolva;
la colpa, che striscia nell'ombra,
fugga percossa dai raggi del sole.

Oh! Presto sorga l'alba lucente
che porrà fine alla storia:
noi l'attendiamo in preghiera,
mentre il mattino risuona di canti.

A te, Padre, sia gloria
e all'unico tuo Figlio
con lo Spirito santo
nei secoli infiniti.   Amen.

ACCLAMAZIONI A CRISTO SIGNORE

Cfr. Is 42, 1. 2. 6. 7; 53, 2. 4

Eleviamo la nostra invocazione al Salvatore, 
che è venuto non per essere servito, ma per servire 
e dare la sua vita per la redenzione di tutti.

Gesù, servo di Dio,
che porti la giustizia alle genti,
Kyrie eleison.
     Kyrie eleison.

Tu, che non gridi
e non fai udire in piazza la tua voce,
Kyrie eleison.
     Kyrie eleison.

Tu, che sei cresciuto come radice in terra arida,
Kyrie eleison.
     Kyrie eleison.

Tu, che ti sei addossato i nostri dolori,
Kyrie eleison.
     Kyrie eleison.

Tu, che apri gli occhi ai ciechi
e liberi i prigionieri,
Kyrie eleison.
     Kyrie eleison.

Gesù, servo di Dio,
alleanza del popolo e luce delle nazioni,
Kyrie eleison.
     Kyrie eleison.

Padre nostro.

CONCLUSIONE

La conclusione delle Lodi può essere fatta in due modi:
A) Se la celebrazione è presieduta da un sacerdote o da un diacono, la conclusione si fa col saluto e con la benedizione in questo modo:

V   Il Signore sia con voi.
R   E con il tuo spirito.
      Kyrie eleison, Kyrie eleison, Kyrie eleison. 

V   Vi benedica Dio onnipotente, Padre e Figlio e Spirito santo.
R   Amen. 

Si possono anche usare le forme di benedizione più solenni come è detto nel Messale.
Se si congeda l’assemblea, si aggiunge l’invito: 

V   Andiamo in pace.
R   Nel nome di Cristo. 


B) Nella celebrazione individuale o quando non presiede un sacerdote o un diacono, si conclude con la formula seguente:

V   Il Signore ci benedica e ci esaudisca.
R   Amen. 

oppure:
V   La santa Trinità ci salvi e ci benedica.
R   Amen.



©