COMPIETA

V  Convertici, Dio, nostra salvezza.
R  E placa il tuo sdegno verso di noi.

V  O Dio, vieni a salvarmi.
R  Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria.

Alleluia


INNO

Tu che le tenebre al giorno
sapientemente alterni,
così alleviando nel sonno
le membra affaticate,

ascolta chi nella notte
timoroso ti implora:
se il corpo nel torpore si abbandona,
vegli lo spirito nella tua luce.

Ansia di ignoto pericolo,
Padre pietoso, non ci impauri,
incubi vani non ci inquietino
né fatue visioni ci illudano.

Ogni affanno si perda
nel sonno ristoratore;
ma vigili il cuore e ti sogni,
Ospite dolce di chi crede in te.

A te si innalza, o Dio, la nostra supplica
per Gesù Cristo Signore,
che nello Spirito santo
vive con te nei secoli.
Amen.

SALMODIA
Salmo 15
Il Signore è la mia eredità

Dio ha risuscitato Gesù, sciogliendolo dalle angosce della morte (At 2, 24)

Ant.   Proteggimi, o Dio, in te mi rifugio.

Proteggimi, o Dio:
      in te mi rifugio.
Ho detto a Dio: «Sei tu il mio Signore, *
      senza di te non ho alcun bene».

Per i santi, che sono sulla terra, uomini nobili, *
      è tutto il mio amore.

Si affrettino altri a costruire idoli: †
      io non spanderò le loro libazioni di sangue, *
      né pronunzierò con le mie labbra i loro nomi.

Il Signore è mia parte di eredità e mio calice: *
      nelle tue mani è la mia vita.
Per me la sorte è caduta su luoghi deliziosi, *
      la mia eredità è magnifica.

Benedico il Signore che mi ha dato consiglio; *
      anche di notte il mio cuore mi istruisce.
Io pongo sempre innanzi a me il Signore, *
      sta alla mia destra, non posso vacillare.

Di questo gioisce il mio cuore, †
      esulta la mia anima; *
      anche il mio corpo riposa al sicuro,

 perché non abbandonerai la mia vita nel sepolcro, *
      né lascerai che il tuo santo veda la corruzione.

Mi indicherai il sentiero della vita, †
      gioia piena nella tua presenza, *
      dolcezza senza fine alla tua destra.

Gloria.

Ant.   Proteggimi, o Dio, in te mi rifugio.

(ora nona da recitare verso le ore 15)

Il sacerdote (o il diacono) esce dalla sacrestia e si reca in processione all’altare, preceduto dai ministri che portano il turibolo non fumigante e la navicella (se è prevista l’incensazione) e una lampada accesa tra due candelieri spenti. Giunti davanti all’altare, il sacerdote introduce i Vespri con il saluto, mentre tutta l’assemblea è in piedi.

Cantico Cfr. Ap 15, 3-4

LETTURA BREVE

1 Ts 5, 23

Fratelli, il Dio della pace vi santifichi fino alla perfezione, e tutto quello che è vostro, spirito, anima e corpo, si conservi irreprensibile per la venuta del Signore nostro Gesù Cristo.

RESPONSORIO BREVE

Sal 85, 4a. 5a. 6b

R   Rallegra la vita del tuo servo.
      Rallegra la vita del tuo servo, *
           perché tu sei buono, Signore.

V   Sii attento alla voce della mia supplica.
      Perché tu sei buono, Signore.
      Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito santo.
      Rallegra la vita del tuo servo, *
           perché tu sei buono, Signore.

CANTICO DI SIMEONE
Lc 2, 29 - 32
Cristo, luce delle genti e gloria d'Israele

Simeone profetizza che il Signore Gesù Cristo è venuto a caduta e risurrezione di molti, per vagliare i meriti dei giusti e degli iniqui (S. Ambrogio).

Ant.   In te, Signore, la tua famiglia
          abbia un cuor solo e un’anima sola. *
          O datore di pace, unico Re,
          da tutti i mali salvaci.

Ora lascia, o Signore, che il tuo servo *
      vada in pace secondo la tua parola; 

perché i miei occhi han visto la tua salvezza, *
      preparata da te davanti a tutti i popoli, 

luce per illuminare le genti *
      e gloria del tuo popolo Israele.

Gloria.

Ant.   In te, Signore, la tua famiglia
          abbia un cuor solo e un’anima sola. *
          O datore di pace, unico Re,
          da tutti i mali salvaci.

ORAZIONE

O Creatore dei secoli e ordinatore dei tempi,
che giorni e notti avvicendi,
a te devota sale la supplica:
tu che hai dato di sostenere fino alla sera
la fatica diurna,
donaci di attraversare la tenebra
sereni al riparo delle tue ali.
Per Cristo nostro Signore.

ANTIFONA ALLA BEATA VERGINE MARIA
Alle altre Ore salmodia complementare omettendo il Gloria.
ESAME DI COSCIENZA

Alla fine di Compieta si può fare l'esame di coscienza, che nella celebrazione comune o è compiuto in silenzio, oppure è inserito nell'atto penitenziale secondo le formule del Messale.

CONCLUSIONE

Nella celebrazione comune, si termina con l'invito.

V  Dormiamo in pace.
R  Vigiliamo in Cristo.





©